Spiagge del Salento
Spiagge del Salento

Salento: tra relax e windsurf, le spiagge pių belle

Tra le mete turistiche più gettonate per le vacanze balneari, il Salento è una destinazione molto amata sia dagli italiani sia dai tanti viaggiatori stranieri. Tacco dello stivale italiano, la penisola salentina corrisponde alla parte meridionale della Puglia, tra il mar Adriatico ad est ed il mar Ionio ad ovest, e comprende le province di Lecce, di Brindisi e parte di quella di Taranto.

Questo meraviglioso ed incontaminato angolo di Puglia ha tutte le carte in regola per offrire una vacanza balneare da sogno, con il suo mare limpido, pulito e cristallino, la sua deliziosa gastronomia, i suoi suggestivi borghi ricchi di arte e cultura e le sue tradizioni. Il Salento piace sempre di più ai vacanzieri, battendo a mani basse la regione Toscana, le località turistiche dell’Emilia-Romagna e persino la Sardegna, secondo una classifica recentemente stilata dal sito CaseVacanza.it. La possibilità di godersi una vacanza da sogno in una location incantevole senza spendere una fortuna fa del Salento una delle destinazioni più ambite nel nostro Paese, e con i buoni sconto edreams disponibili sul sito di Groupon è possibile ottenere un risparmio ulteriore prenotando la propria vacanza online.

Tra le spiagge salentine più belle della costa adriatica, una menzione speciale va a Torre dell'Orso, arenile sabbioso molto amato dagli appassionati di wind surf. A pochi chilometri da Otranto, la spiaggia di Baia dei Turchi, costeggiata da una rigogliosa vegetazione mediterranea, pare abbia rappresentato il punto d'approdo dei turchi durante l'invasione della città nel 1400. Il panorama incantevole che circonda la lingua di sabbia bianca che forma la spiaggia la rende una delle località più suggestive ed apprezzate dell’intera penisola salentina.

Dominata da una folta pineta, Torre Sant'Andrea si trova nel comune di Melendugno, in provincia di Lecce. Le principali attrazioni di questa spiaggia sono i faraglioni e la cosiddetta grotta degli innamorati, dove si narra che una coppia di giovani amanti morì tragicamente a causa dell’alta marea, non essendosi accorti del sopraggiungere di una tormenta.

Sulla costa ionica, non può mancare una tappa a Punta Prosciutto, circondata da boschi e dalla tipica macchia mediterranea, e Porto Selvaggio, considerata l’oasi del Salento. Qui gli appassionati di tuffi potranno tuffarsi dagli scogli e da piccole alture.

C’è poi la spiaggia di Pescoluse, un vero e proprio angolo di paradiso. Le sue acque limpide e cristalline nulla hanno da invidiare ai paesaggi caraibici, con finissima sabbia bianca e fondali bassi e trasparenti. Tra Gallipoli e Santa Maria di Leuca, fate una tappa anche a Torre San Giovanni, a buon diritto considerata una delle più belle spiagge della penisola salentina.

L’allure selvaggia di Punta della Suina, in provincia di Lecce, è stata conservata perfettamente ed è pertanto possibile ammirare ampie aree di natura incontaminata, affiancate da spiagge dorate ed acque cristalline. Degne di nota sono anche le dune di Porto Cesareo, una delle località salentine più gettonate, con finissima sabbia dorata, fondali bassi e mare limpido. La spiaggia di Punta Pizzo, invece, si trova all'interno della Riserva Isola Sant'Andrea ed è costeggiata da una rigogliosa pineta marittima.  


Contenuti correlati...